The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

22 marzo 2016

Arte Sella, l’arte nei boschi


Arte Sella è un’esibizione di arte contemporanea che si può visitare nei boschi della Val di Sella, non lontano da Borgo Valsugana in provincia di Trento. Il percorso “ArteNatura” è un sentiero, libero e gratuito, di circa tre chilometri in mezzo al bosco dove sono collocate circa 25 opere, solo alcune delle quali sono di un certo interesse. Si può percorrere in circa un’ora. Al termine di questo sentiero, camminando ancora per quindici minuti, si raggiunge l'area Malga Costa dove sono collocate quasi 30 opere, quelle più interessanti, visitabili in circa mezz'ora di cammino (con entrata a pagamento di 7 euro).Tutto sommato interessante. Tuttavia mi permetto di offrire un piccolo suggerimento: non abbiate aspettative elevatissime, e non verrete delusi.



Val di Sella











La cattedrale vegetale

In una radura presso "Malga Costa" è stata realizzata nel 2001 l'opera "Cattedrale vegetale", di Giuliano Mauri, costruita con più di tremila rami intrecciati nelle forme di una cattedrale a tre navate, con ottanta colonne alte 12 m e 1220 m² di superficie. All'interno di ogni colonna è collocata una pianta di carpino, che nell'intenzione dell'artista, una volta cresciuta dovrebbe prendere il posto della struttura attuale, destinata a marcire e a scomparire. L'opera era stata progettata alla fine degli anni 1980 e pubblicata in Germania; fu inoltre presentata alla Triennale di Milano, ma non era stata mai realizzata a causa della sua grande complessità strutturale. L'opera ha avuto un grande successo di pubblico, attirando molti visitatori.





Cliccate sulle foto per ingrandirle ed apprezzarle maggiormente.
Molte più foto sono nel mio spazio in Facebook.
Chi desidera visionarle mi chieda il contatto specificando il motivo “fotografico”.
Grazie.



Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento