The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

22 ottobre 2016

Doha: musei, palazzi, parchi e souq di raffinata bellezza

Un  altro giorno di libertà ben vissuto. Nonostante il caldo (35 gradi all’ombra, per fortuna durante il giorno piuttosto asciutti, che impongono di bere parecchio…), ormai mi sono ambientato e il piacere di camminare e di esplorare non mi viene certo meno nonostante le copiose sudate. Quando si entra negli ambienti climatizzati, come i Musei, è come entrare in un frigorifero a 15/20 gradi in meno rispetto all’esterno… Meglio coprirsi perché questo sbalzo di temperatura mentre si è sudati può essere letale! J
Bellissima l’architettura esterna ed interna del raffinato Museo dell’Arte Islamica e meraviglioso il parco circostante che, con le sue dune verdeggianti, regala panorami altamente fotografici.
Un salto al Souk Waqif di giorno non poteva mancare e per finire in bellezza, pure un salto nella bellissima piscina dello Shangri-Là Hotel.
Bel  fine settimana (qui è il venerdì e il sabato).

Domani si lavora.



Doha "skyline" dal Parco del Museo di Arte Islamica


Poco traffico il sabato mattina (che sarebbe come la nostra domenica)



I parchi giochi per i bambini sono deserti di giorno e affollati di notte


La robusta architettura del Museo di Arte Islamica


L'atrio interno del Museo e la sua cupola



Se venite qui, vi consiglio di bere molto! :-)
(fate un clic su questa foto per leggere)


Barche tradizionali



Il Museo di Arte Islamica


Colori del mercatino fuori dal Museo



Meditazione nel Parco del Museo :-)



Io avevo caldissimo...Chissà se loro là dentro stanno più al fresco?


Non di solo lavoro vive l'uomo :-)


Souq Waqif


Gli uccelli in generale sono una grande passione per gli uomini del Qatar.
La falconeria, ad esempio, è ampiamente praticata


Colori sgargianti nel Souq Waqif




La libertà.... Un sogno! :-)





Cliccate sulle foto per ingrandirle ed apprezzarle maggiormente.
Molte più foto sono nel mio spazio in Facebook.
Chi desidera visionarle mi chieda il contatto specificando il motivo “fotografico”.
Grazie.



Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento