The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

30 giugno 2018

Navigando per l’arcipelago della Maddalena

Il modo migliore per godersi pienamente questi angoli di Sardegna, da annoverare tra i più begli angoli di mare e di isole al mondo, è sicuramente a bordo di una barca, piccola o grande che sia, a vela o a motore che vogliate.
L’Arcipelago della Maddalena si trova nella costa nord-settentrionale della Sardegna, al largo della Costa Smeralda. E’ costituito da 7 isole maggiori, La Maddalena, Caprera, Budelli, Santo Stefano, Santa Maria, Spargi, Razzoli) e da diversi isolotti minori, bagnati da un mare meraviglioso e trasparente. Tra le isole maggiori, Caprera è diventata famosa per aver ospitato Garibaldi durante il suo esilio: la sua casa è oggi una casa museo aperta al pubblico. Le numerose spiagge e calette dell’Arcipelago sono note per la loro limpidezza e molto apprezzate dai turisti, sia italiani che stranieri. Forse troppo in certi periodi dell’anno come Luglio e Agosto...
Se vi trovate in questa zona, visitate Cala Lunga, una insenatura dalle acque limpide, con poche zone di sabbia che intervallano le rocce levigate. 
Se non avete una barca vostra, due sono le possibilità per esplorare tutte le isole: un tour in barca organizzato o il noleggio di un gommone di bassa cilindrata da guidare in autonomia anche senza patentino nautico (ottima opzione che ho usato due volte in passato ma che richiede un minimo di esperienza di navigazione).
Un paradiso da vedere almeno una volta nella vita.
Qui di seguito alcune foto scattate oggi durante la bella giornata trascorsa con il bimbo dagli occhi blu e la sua famiglia (che ha toccato anche Lavezzi/L'Ile Ratino in acque territoriali della Corsica).


Partenza da Poltu Quatu


Cala Lunga





Lavezzi






Una bellissima imbarcazione nei pressi di Caprera







Cliccate sulle foto per ingrandirle ed apprezzarle maggiormente.
Molte più foto sono nel mio spazio in Facebook.
Chi desidera visionarle mi chieda il contatto specificando il motivo “fotografico”.
Grazie.


Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento