The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

8 dicembre 2010

Due come noi

E’ sempre un piacere e un’emozione incontrare appartenenti alla nostra stessa famiglia di anime. Non siamo così tanti. Oggi Sara ed io, in compagnia di Carmen (che è già ampiamente viaggiatrice e “vagabonda” e in procinto di vendere casa e vivere tra barche a vela e camper), abbiamo conosciuto Amelia e Pierluigi che ci hanno contattato dopo essersi imbattuti casualmente nel nostro blog.
Due belle persone: tra non molto anche loro apparterranno a pieno titolo alla famiglia dei “full timers”, magari itineranti tra il Marocco e la Scandinavia tanto per cominciare, e noi speriamo di incontrarli davvero presto durante le nostre rotte tra il Sud e il Nord del continente per vivere e condividere le stagioni a cui andremo incontro con cuore e mente aperti e liberi.
Un profondo e sincero in bocca al lupo affinché possano realizzare il loro sogno.

Nessun commento:

Posta un commento