The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

16 agosto 2011

La Ruta de la Pasa

Casualmente, proprio il giorno celebrato in Italia come Ferragosto, ci siamo presi un poco di libertà in sella alla Vespa. Un lunedì trascorso percorrendo oltre 140 chilometri per le montagne di Màlaga, seguendo fedelmente l’itinerario della Ruta de la Pasa, punteggiato dalle coltivazioni di mango e avocado, nonché da quelle dell’uva che regala il vino moscatel.
Masse di aria caldissima alternate ad aria più fresca che giunge dal mare ci hanno accompagnato mentre visitavamo i piccoli, bianchi, classici paesini andalusi: Totalàn, Comares, Benamargosa, Cutar, El Borge, Almachar, Moclinejo. Non è mancata una piccola deviazione per raggiungere nuovamente le acque azzurre del lago artificiale della Vinuela, dove ci attendeva uno dei ristoranti che preferiamo.
Tra tutti i villaggi, Comares eccelle per la bellezza dei suoi scorci fotografici.
Non stanchi, abbiamo concluso la giornata con una passeggiata nel centro di Màlaga – intollerabilmente sporco e devastato dalla folla con troppo alcool nel sangue – fino a raggiungere l’area della Feria serale, il grande Luna Park con annessi tutti i luoghi che attendevano la folla festosa del centro, assetata e affamata senza limiti, che sarebbe giunta nella tarda serata: noi, un po’ lupi della steppa, abbiamo lasciato il luogo prima che diventasse eccessivamente affollato.
Bella giornata.

Comares

La Ruta de la Pasa

Il lago della Vinuela




Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

6 commenti:

  1. Benvenga il Ferragosto all'insegna del relax. Sono dei luoghi bellissimi Eli. E poi su due ruote, come non può uno non goderseli. Los felicito, las imagenes te atrapan y te hacen vivirlas.
    Un' abbraccione.
    Anto./

    RispondiElimina
  2. Ciao Antonello! Pensa che sei praticamente l'unico (dal lontano Messico) che qualche volta ci lascia qualche commento direttamente nel blog...nonostante le visualizzazioni non siano poche. Grazie!
    Come va in Messico? Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Da un blog all'altro non so se per caso o fortuna mi sono inbattutta in voi...
    complimenti il mio sogno è il viaggio...e con te una parte di esso si avvera...
    Un sorriso in cammino

    RispondiElimina
  4. qui va benissimo caro Eli. Sono in vacanza da piú di un mese, si avrà notato. Fa piacere commentare sul tuo blog, magari non tanto come meritano i tuoi post. E lo posso fare solo da casa, dall'ufficio non posso piú. Da tempo abbiamo precchie restrizioni. Non posso postare neppure il mio, ahahahah. Bueno, aparte i problemi tecnici, lasciami ribadirti che stai facendo un eccellente lavoro con i tuoi blog, le tue opere d'arte sono sempre piacevoli da vedere e le immagini che ci mandi dai luoghi che state visitando sono coinvolgenti.
    Queridos Sara y Eli, les deseo siempre todo lo bueno y bonito. Y que la vida les regale siempre momentos inolvidables.
    Un abrazo.
    Anto./

    RispondiElimina
  5. Meritata vacanza dopo i mesi intensi che hai passato...! Goditela! Grazie per le tue parole che come sempre ricambiamo di cuore. Un abbraccio da Sara e da me

    RispondiElimina
  6. Che i tuoi sogni si avverino "strega bugiarda"...!

    RispondiElimina