The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

16 febbraio 2012

Sul molo di Valencia con la febbre

Due giorni di febbre ad oltre 38 gradi, mal di gola, tosse secca, forse bronchite, sono stati la conseguenza del freddo sopraggiunto patito in moto per alcuni giorni anche nella solitamente mite Valencia, con temperature minime che hanno toccato gli zero gradi. Solo io naturalmente, Sara ha un sistema immunitario a prova di bomba…!
Da oggi la temperatura è notevolmente risalita e comunque sia il sole non ha mai smesso di splendere nel cielo.
La vita nel porto-marina dove siamo comodamente parcheggiati è viva: oggi erano presenti una mongolfiera, un gruppo di appassionati di SegWay (il famoso prototipo elettrico per lo spostamento nelle città), un altro gruppo in sella agli acquascooter, velisti di ogni livello, e una magnifica imbarcazione a tre alberi.
Un giro in città per terminare la giornata ha mostrato il centro blindato per una piccola manifestazione studentesca presidiata da un nutrito numero di agenti anti sommossa. Quasi uno per ogni manifestante.
Tensioni frequenti, e non solo in Spagna, in questa nostra strana epoca che sta covando rabbia e odio, pronti ad esplodere in ogni angolo alla minima scintilla. La gente, giustamente, è sempre più stanca.

Il Wanderer nel grande e libero parcheggio della marina di Valencia
 

Prove tecniche di volo
 

Un mezzo alla moda…
 

… e anche questo non scherza! J
 

Queste si che è una gran bella barca!
 

In questi giorni abitiamo nella Marina di Valencia
e questi sono i nostri vicini di casa
 

La finestra della nostra camera da sulla spiaggia di Valencia
 

Sara è venuta finalmente a visitare il centro storico
 

Nutriti reparti anti sommossa controllano
una piccola manifestazione studentesca: epoca di tensioni la nostra!

Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti
Altri link dell’autore:
Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:
La pittura:
Le foto di “pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:
I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento