The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

4 dicembre 2012

Castelmola, nido d’aquila sopra Taormina

 
Bella giornata passeggiando per Castelmola, un vero nido d’aquile, raggiunto inerpicandoci con la Vespa per la strada che porta a questo borgo meraviglioso, pochi chilometri sopra Taormina, appoggiato sulla punta di un colle a oltre cinquecento metri di altezza sul mare.
Il paesino potrebbe certo essere tenuto meglio, con una maggiore attenzione a un’uniformità stilistica e architettonica, preservandolo più vicino all’immagine del suo passato. Ad esempio lasciando perdere intonaci colorati e moderni in un contesto che sarebbe migliore se mantenuto tutto in pietra grezza. Una riflessione che facciamo spesso da queste parti, sebbene Castelmola è a pieno diritto incluso tra i borghi più belli d’Italia.
Uno stop al castello sopra Taormina per ammirarla dall’alto, una passeggiata nella via principale e poi un po’ di riposo: il freddo che percepiamo in moto, sia pure non intenso come al nord, ci stanca il corpo prima di quanto si possa pensare.

 
Castelmola in alto e Taormina più in basso, viste da Giardini Naxos

 
L’Etna, raramente libero dalle nubi, emette un sonnacchioso fumo

 
Taormina vista da Castelmola
 
 
Bouganville forever

 
Un bell’angolo nei pressi del duomo di Castelmola

 
Trinacria
 
 
Cielo e natura sicula
 
 
Castelmola
 
  
Giardini Naxos visti da Castelmola
 
 
 
Castelmola dalla strada per Taormina

 
 
Taormina vista dall’alto

 
Il Teatro Greco di Taormina

 
Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti
Altri link dell’autore:
Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:
La pittura:
Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:
I libri pubblicati:
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento