The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

27 dicembre 2014

Il vento di Imperia


Prima che a Bergamo arrivasse la bella e candida neve e il gelo intenso, il Wanderer ed io abbiamo pensato bene di raggiungere (ieri) la dolce terra di Liguria e le sue temperature relativamente tiepide (oggi 11 gradi a Imperia e 0 gradi a Bergamo). Qui non nevica, non piove ma è nuvoloso e tira un vento rispettabile. Le previsioni meteo di Bergamo erano preoccupanti dal punto di vista del Wanderer il cui riscaldamento funziona a gpl, gas che nel mio impianto congela a – 4 gradi, temperatura minima che a Bergamo verrà raggiunta e superata nei prossimi giorni.
Qui a Imperia il Wanderer ed io siamo ben sistemati in sosta libera nei pressi del porto turistico, abbiamo una coppia di amici fulltimer (Pierluigi e Amelia di Orme sul Mondo (v. http://www.ormesulmondo.com/  il loro meraviglioso sito web) con cui passare qualche ora ogni tanto, e una serie di luoghi interessanti nelle vicinanze da esplorare in sella alla Vespa nei prossimi giorni in cui il sole è ampiamente previsto.  Questo mi basta per sentirmi quello spirito di viaggio, di esplorazione di luoghi sconosciuti e di avventura che mi dà gioia e stimoli vitali.


Imperia, il Parasio, il centro storico



Imperia, Parasio, Archivolto della Tina



Logge di Santa Chiara, Imperia


Vento forte e mare mosso ad Imperia oggi!


Oratorio dei Disciplinanti di San Pietro, Imperia


Un tipico caruggio ligure nel Parasio a Imperia


Il porto turistico di Imperia dove il Wanderer 
è ben sistemato in sosta libera


Il Borgo di Cervo visto da Diano Marina (il 26 dicembre)


Il mare al tramonto è sempre uno spettacolo




Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento