The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

7 settembre 2015

La Stretta di Luina: una perla alla portata di “tutti” tra i percorsi attrezzati di Casto

Per riposarmi dalla “pericolose” fatiche di ieri, ho riservato per oggi, lunedì senza le folle domenicali, il fantastico percorso attrezzato che si snoda  all’interno della stretta e profonda gola di un torrente: la Stretta di Luina. Anche solo questa perla di Casto vale il viaggio per giungere ed assaporare queste belle zone della provincia bresciana.
Da solo, alla mia seconda volta nella Stretta di Luina, senza dovermi preoccupare di nessun altro (la prima volta venni qui con Sara alla prime armi con imbragatura e moschettoni), mi sono profondamente gustato ogni attimo del percorso, soffermandomi spesso per guardarmi intorno, scattare fotografie e girare mini-video.
Un piacere immenso, immerso negli elementi della Natura: acqua, rocce, cielo, alberi, bosco e un pizzico di avventura.
Cosa chiedere di più? J
Mi piacerebbe un giorno portarci anche voi, amici miei!
Qualcuno mi incontra e mi chiede: “Sei da solo?”
Rispondo sempre: “Se avessi aspettato di essere in compagnia per fare le cose più belle ed interessanti della mia vita, viaggi e avventure più di ogni altra cosa, non avrei fatto quasi nulla!” J

Qui di seguito le foto, mentre nei seguenti link potete trovare i mini-video in sequenza del percorso nella Stretta di Luina:

Stretta di Luina_1 https://youtu.be/Kx29ILUmnl8
Stretta di Luina_2 https://youtu.be/N6GxDpTvQ4Q
Stretta di Luina_3 https://youtu.be/GZv37vgna8Q
Stretta di Luina_4 https://youtu.be/1QSkM_gFWqY
Stretta di Luina_5 https://youtu.be/cf1_kvyLQao
Stretta di Luina_6 https://youtu.be/z5Wn-86vSgo
Stretta di Luina_7 https://youtu.be/WBDjz36ZVdA
Stretta di Luina_8 https://youtu.be/qRyuFD0inG8
Stretta di Luina_9 https://youtu.be/nxDITVhpNhE
Stretta di Luina_10 https://youtu.be/hcBoj2_28-M
Stretta di Luina_11 https://youtu.be/giTClObi1eI
Stretta di Luina_16 https://youtu.be/ODjXxUZZBM0



Una bella casetta di legno all’inizio del percorso


Torrenti, acqua fresca e pozze verdi nella bella area di Casto


Si entra nella Stretta di Luina






Ogni tanto vale la pena alzare gli occhi verso il cielo 
e guardare in alto tra le strette pareti della gola




In alcuni punti le pareti della gola alte 20/30 metri sono 
così strette che ci si può trovare a “cavalcioni” tra esse





Imbragatura e moschettoni nella Stretta di Luina sono obbligatori, 
anche se non vitali come per le altre ferrate 
del posto, e comunque è sempre prudente utilizzarli.










Cliccate sulle foto per ingrandirle ed apprezzarle maggiormente.
Molte più foto sono nel mio spazio in Facebook.
Chi desidera visionarle mi chieda il contatto specificando il motivo “fotografico”.
Grazie.



Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento