The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

9 settembre 2017

Hinnøya, Vesterålen, una piacevole scoperta

Come anticipato nel post precedente, non avevo grandi aspettative sulle Isole Vesterålen, dopo aver visto le famose e da tutti magnificate Isole Lofoten. 
In realtà queste isole meno conosciute sono forse state la vera sorpresa nel mio viaggio. Lonely Planet scrive che qui i paesaggi sono meno spettacolari che nelle Lofoten, ma in compenso sono più selvaggi e le montagne ricoperte di foreste di Hinnøya costituiscono una vera eccezione nell’ambito della costa settentrionale norvegese, in buona parte priva di alberi. 
Hinnøya, l’isola più grande al largo della Norvegia continentale, funge da porta di accesso alle Vesterålen. Al contrario delle isole più meridionali, si presenta come un altopiano verdeggiante ricoperto di boschi, punteggiato da cime montuose e scavato in profondità da magnifici fiordi.
Altro aspetto positivo: molti meno turisti in giro.
Guardate un po’ che spettacolo.



Tramonto alla Penisola di Trondones, Harstad, Hinnøya


Trondones Kirke, Harstad




Hinnøya da Harstad, Elgsnes fino a Kasfjord






Le balle di fieno imballate in bianca plastica: 
una costante nelle campagne norvegesi



Kasfjord e una bella riproduzione di casette norvegesi



La bellezza dei paesaggi a Hinnøya






Fino a poco tempo fa separata da Hinnøya dal mare,  Kvæøya 
è una piccola ma molto affascinante isola ora collegata da 
un ponte e più facilmente esplorabile


Verdi prati e dolci declivi a Kvæøya


Kvæøya


Kvæøya


Kvæøya


Kvæøya


A Kvæøya balle di fieno non solo bianche 
ma anche colorate di azzurro e rosa!


I paesaggi di Hinnøya sono stati un ottimo biglietto da visita
 delle Vesterålen, e mi hanno invogliato ad esplorarle a fondo













Cliccate sulle foto per ingrandirle ed apprezzarle maggiormente.
Molte più foto sono nel mio spazio in Facebook.
Chi desidera visionarle mi chieda il contatto specificando il motivo “fotografico”.
Grazie.



Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:

Nessun commento:

Posta un commento