The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

25 dicembre 2010

Natale a Taormina

Natale a Taormina, senza averlo scelto, senza sapere che saremmo stati proprio qui. Pensavamo di fermarci solo poche ore, invece l’area scelta a Giardini Naxos e offertaci per soli 6 euro al giorno è deliziosa. Siamo in compagnia di tedeschi, svedesi e nord europei che svernano da queste parti spesso a bordo di enormi e lussuosi motor home, e alcuni italiani. Le aree attrezzate sono poco affollate e c’è tutto quello che possiamo desiderare per decidere di fermarci (free Wi-fi compreso). Taormina è a pochi chilometri e già la Vespa ci ha regalato momenti preziosi per queste strade panoramiche.
Nel pomeriggio la Valle dell’Alcantara e le sue gole sono state limitate da una sciocca chiusura del centro preposto, ovviato grazie alla dritta di un simpatico signore che ci ha svelato un passaggio per arrivare al fiume. Le gole meritavano una visita migliore.
Non mi ricordavo che Taormina fosse così bella: l’ultima volta che sono stato qui avevo solo 17 anni e fu una gita scolastica lampo ai tempi del liceo.
Anche Sara ha apprezzato molto, compresi i negozi… Stasera abbiamo fatto il bucato nelle due lavatrici dell’Eden Parking per pochi euro: speriamo che il vento non si porti via tutti i nostri vestiti appesi a un filo durante la notte!
Un film, qualche fuoco di artificio in lontananza, le pire di fuoco bruciate nelle piazze che non siamo andati a vedere per stanchezza: questa la nostra notte di Natale.

Buon Natale di cuore a tutti voi!

Colori di Sicilia


Salto di gioia a Taormina


Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

Nessun commento:

Posta un commento