The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

28 dicembre 2010

Senza il vulcano

La Sicilia senza il vulcano non è la Sicilia. L’Etna per due mattine di fila si è finalmente concesso alla vista pulita del cielo e pura per la neve che lo ricopre. Avremmo voluto corrergli intorno con la Vespa ma l’incertezza del clima e le nuvole che alla fine lo assediano per il resto della giornata ci hanno fatto desistere.
L’esposizione improvvisata di quadri e bigiotteria ha attirato la curiosità di molti “vicini di casa” che, da dietro le nostre tende, abbiamo visto avvicinarsi e osservare con attenzione il nostro lavoro. Abbiamo fatto qualche piacevole conoscenza e zero incassi: non si trattava di vero mercatino ma di esperimento socializzante, quindi è stato un successo! Forse perché non ho ancora tirato fuori la chitarra dalla custodia… J
Domani salutiamo il giardino dell’Eden Parking e proseguiamo verso Siracusa.

Taormina


Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

2 commenti:

  1. Da bravi italiani, ingegnosi e pieni di simpatiche idee io la trovo super geniale!
    Buon Natale
    Marta

    RispondiElimina
  2. Grazie Marta! Noi siamo una coppia mista, italo-nicaraguense, ma in effetti l'idea è stata partorita da mente fantasiosa italiana.... :-)
    Un abbraccio, buon fine anno e inizio anno nuovo a te!

    RispondiElimina