The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

31 gennaio 2011

Algeciras, ci siamo!

Dopo un viaggio di tre giorni e mezzo e 2224 chilometri percorsi, eccoci finalmente giunti a Algeciras. Aprezzabili paesaggi iberici hanno accompagnato il Wanderer, variando da Sierre innevate, verdi o aride praterie, fino alle coste del Mediterraneo che si fa sempre più piccolo per accarezzare l’Africa prima di perdersi nel grande Oceano.
Siamo stanchi ma felici di essere a un passo dal continente che ci attrae tanto. Con la neve negli occhi, incontrata oggi a 1250 metri sugli altopiani della Sierra di Baza, ci apprestiamo ad avvicinare i ben diversi panorami del Marocco, le verdeggianti montagne, le spiagge e i deserti.
Il biglietto è già a nostre mani: 180 euro andata e ritorno tutto compreso, valido per un anno, acquistato all’agenzia di Juan Carlos, famoso tra i camperisti per offrire prezzi interessanti.
Domani si mette piede su suolo africano.


La prima neve di questo inverno sulla Sierra di Baza


Arrivo ad Algeciras



Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

Nessun commento:

Posta un commento