The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

5 gennaio 2011

I fenicotteri delle saline

Chi l’avrebbe detto di trovare i fenicotteri rosa a Trapani? E in compagnia di molte altre specie di uccelli, nelle saline appena fuori città a ridosso del mare, un po’ trascurate nonostante la salvaguardia del WWF.
Non valorizzate forse: i mulini diroccati e fatiscenti, i camminamenti  non curati. Bellissimo lo scenario naturale e i riflessi di luce con lo sfondo di Trapani e la sovrastante Erice.
Giunti infreddoliti in moto attraverso la panoramica strada che conduce in cima alla collina, Erice non delude e nemmeno i pasticcini alla pasta di mandorla di Caterina, una tranquilla signora che ha l’arte nelle mani.
La sera, un film con il grande De Niro che fa riflettere: “Stanno tutti bene”. La verità, per favore. State tutti bene? J
Certe volte l’unico modo per scoprire la verità è andare a cercarla.
“Purchè tu sia felice sarò orgoglioso di te qualsiasi cosa tu faccia”.
A chi non sarebbe piaciuto sentirselo dire almeno una volta…?




Fenicotteri rosa (2010)
Tecnica mista su legno 43x50

Nato bianco nella palude,
trasformato in rosa chiaro e rosso vermiglio
dalle alghe colorate separate
dal fango e dalla silice.
In equilibrio su una zampa in mezzo al sale,
quanto più’ sei rosa, tanto più’ sei desiderabile
dai tuoi simili e da tutti noi.

Eliseo Oberti


Panorama da Erice


Le saline di Trapani


Trapani, le saline e le Isole Egadi



Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

Nessun commento:

Posta un commento