The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

11 febbraio 2011

La laguna di Oualidia

Oualidia è un paese di quattromila abitanti senza alcuna attrattiva se non fosse per una splendida laguna a forma di mezzaluna, orlata di sabbie dorate e riparata dalle impetuose onde dell’Atlantico da una naturale barriera frangiflutti di roccia. Il posto ha attirato l’attenzione della famiglia reale del Marocco, come si può notare dalla sontuosa villa-fortezza situata sul bordo dell’acqua che in passato è stata la residenza estiva di Mohammed V.
Pare che ora il fondale sabbioso ora non permetta l’avvicinarsi del panfilo reale, e quindi nessun re ci viene più.
Nell’economica area di sosta lungo la spiaggia, custodita e a pagamento (solo 20 Dh, meno di 2 euro) abbiamo incontrato una nutrita comunità di camperisti francesi (la maggioranza assoluta), qualche tedesco, pochi austriaci, olandesi, svedesi e diversi italiani, a differenza del campeggio di El-Jadida dove eravamo gli unici provenienti dallo stivale.
Tre simpatiche coppie incontrate sulla spiaggia durante il tramonto sono addirittura di Bergamo!
Il sole che scende fino a toccare il confine dell’oceano, accendendo di colori il cielo e l’acqua, è sempre uno degli spettacoli gratuiti migliori che la natura ci può regalare. Le onde possenti ci ricordano quanto siamo piccoli in quest’universo e quanto la vita sia un lampo.
Godiamocela.




Tramonto a Oualidia



Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti



Nessun commento:

Posta un commento