The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

30 luglio 2011

Il cielo è sereno da settimane

Il cielo di Màlaga è sereno da molte settimane, il sole splende senza che la temperatura superi mai i 29/30 gradi e le nuvole sono ormai un lontano ricordo. Ci dispiace leggere sui giornali che in alcune zone dell’Italia del nord di nostra familiare conoscenza questo Luglio venga considerato climaticamente uno dei peggiori degli ultimi anni. Schiattate pure d’invidia ragazzi! J
Il cielo qui è sempre sereno, noi non sempre se vi può consolare…  I motivi sono vari e già citati nei posts precedenti e quindi non vi annoieremo ulteriormente.
Sappiate però che personalmente ho deciso di organizzare un attacco alla Vodafone Spagna, per me una fonte di notevolissimo stress e rabbiosa impotenza che porta quasi all’esasperazione. Mi piacerebbe far saltare la loro direzione generale e tutti i call centers di presunta assistenza al cliente: qualcuno vuole unirsi a me? J
Il lavoro al mercatino procede con fatiche maggiori delle soddisfazioni economiche ma ormai siamo rassegnati e va bene così. E’ migliorata invece la situazione logistica del Wanderer che dopo quasi due settimane è tornato nella sua posizione più comoda (vista mare, spiaggia e docce gratuite nonchè bagni da utilizzare per carico e scarico acque), occupata in questo ultimo periodo dai carrozzoni della feria del Palo svoltasi con tanto di Luna Park e chiassose mangiate e bevute della folklorica gente spagnola che si riversa in massa dai quartieri popolari di Màlaga.  Un cocktail non proprio formato da intellettuali e premi Nobel…
Questa settimana siamo riusciti a fare un giro in Vespa per svagarci un po’: Colmenar e dintorni, i monti dietro Màlaga battuti dal terral, il vento caldissimo che spira dall’interno, ci hanno visto sfrecciare fino ad un azzurro lago formato da una diga dove abbiamo mangiato benissimo.
La natura ridona energia, sempre.
Colmenar e dintorni


Azzurri laghi artificiali nella torrida Andalusia

Sara, ieri sera arancione e bellissima al mercatino:
i clienti di queste parti non se la meritano proprio! J

Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

Nessun commento:

Posta un commento