The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

22 dicembre 2011

Agadir, un meritato riposo!

Ieri lunga tappa di 550 chilometri da M’Hamid direttamente fino ad Agadir, attraversando i bei paesaggi che da desertici sono diventati via via più verdi e coltivati, fino ad aprirsi in un’ampia pianura che porta verso l’oceano e verso Agadir dove il sole al tramonto si appoggia sulle acque immense del Pacifico.
Con sorpresa troviamo il camping Atlantica al completo (20 giorni fa era mezzo vuoto) a causa di un enorme afflusso di francesi – ma anche di tedeschi ed italiani – che cominciano ad arrivare per trascorrere qui i prossimi mesi invernali. Ci è stata assegnata una piazzola provvisoria ed oggi per fortuna una definitiva.
Oggi grandi acquisti al centro commerciale Marjane, un bel lavaggio completo al Wanderer e un po’ di pulizie. Domani ci aspetta una bella giornata di lavaggio vestiti ma Sara ed io non vediamo l’ora di passare qualche giorno producendo bigiotteria e dipingendo.
Ad Agadir il sole splende nel cielo e la temperatura è gradevolissima: quale miglior posto per trascorrere il Natale e la fine di questo 2011 interamente vissuto a bordo del Wanderer?

Villaggio nella Valle del Draa
 
Capre al (magro) pascolo
 
Di ritorno da M’Hamid

Per visualizzare le foto in dimensioni maggiori cliccare sull’immagine. Chi fosse interessato a vedere altre fotografie del viaggio ci chieda amicizia in Facebook cliccando qui : www.facebook.com/eliseo.oberti

Nessun commento:

Posta un commento