The Wanderer (1885)

The Wanderer (1885)
Alla fine dell’800 in Gran Bretagna esisteva un tiro a due cavalli chiamato The Wanderer (il vagabondo, il viandante), considerato il precursore dei veicoli ricreazionali, gli attuali caravan e autocaravan. Il dottor William Gordon Stables, un medico di origini scozzesi, commissionò la costruzione di questo veicolo ritenendo la vita itinerante all’aria aperta benefica per la salute, e nel 1885 ricoprì oltre duemila chilometri dalla sua casa di Twyford nel Berkshire per giungere alla città di Inverness in Scozia. A bordo di questi affascinanti veicoli iniziarono così a viaggiare altri gentlemen-gipsies, gentiluomini zingari, dando origine alle prime esplorazioni plenair accompagnate da un indubbio spirito di avventura. Un sogno anche per noi che abitiamo in un mondo (oggi come ieri) costellato da fili spinati, frontiere e burocrazia soffocante. Il mio blog e il libro che ho scritto sono dedicati a quegli uomini come un personale contributo, un inno di libertà, all’utopica libera circolazione degli esseri umani su questo meraviglioso pianeta.

3 maggio 2015

Gentleman gipsy on line or black out? (1 €/1 Usd donation policy)

La tecnologia ci abbandona, dura pochi anni, obsolescenza programmata o meno. Da tempo ho segnali “inquietanti” che arrivano dal “vecchio” pc DELL (circa 5/6 anni di vita) e dalla “vecchia” macchina fotografica SONY (circa 4 anni di vita): temo che presto mi abbandonino per sempre ed io non sarò in grado di sostituirli causa difficoltà a trovare lavoro ed a avere entrate che coprano sufficientemente le uscite anche basilari.
Questo mi metterà in condizione di non essere più in grado di fare fotografie e addirittura di non essere più in rete per seguire i blog e per tenere i contatti. Qualcuno ne sarà lieto J, mentre ad altri, che mi seguono da anni con interesse ed affetto, magari dispiacerà non leggere più i miei post, non seguire più le mie avventure e non vedere più le mie fotografie.
Niente di vitale per nessuno ovviamente. Nemmeno per me.
Tuttavia ho una proposta per tutti voi.
In questi giorni, dopo aver contribuito con un versamento ad aiutare le popolazioni del Nepal recentemente colpite da un  grave terremoto (io nel mio piccolo l’ho fatto, e voi?) potreste darmi un segnale sul destino di Gentleman gipsy, il progetto di vita itinerante che ormai sta per compiere 5 anni: vorreste che continui?
Se la vostra risposta è si, vi chiedo un segnale: una piccola donazione di 1 solo euro, 1 solo dollaro, arrivasse anche solo da parte di alcune decine tra le centinaia di persone che mi seguono ogni mese (oltre 60.500 le visualizzazioni totali), tramite bonifico, potrebbe mettermi in condizione di comprare una nuova macchina fotografica (del valore di 100/150 euro), per non parlare dell’acquisto di un nuovo pc (del valore di 500/600 euro).
Mi rivolgo a tutti voi che mi seguite dall’Italia, ma anche (e sempre più numerosi) dagli Stati Uniti, dalla Federazione Russa, dalla Francia, dalla Germania, dall’Ucraina, dalla Svizzera, dal Messico, dal Regno Unito, dal Marocco, dalla Spagna e da moltissimi altri Paesi del Mondo.
1 euro/1 dollaro in fondo cosa sono? J Se vi ho fatto un po’ di compagnia in questi anni è il momento di vincere la “dolce pigrizia” che ci avvolge e fare un piccolo bonifico on line affinchè Gentleman gipsy possa restare on line e allietarvi ancora con le sue fotografie e le sue avventure nel segno di “viaggiare, vivere e lavorare in Europa (e non solo) da persone oneste, malgrado le leggi”.  
In alternativa potreste offrirmi un lavoro ovunque nel mondo, o ci sono i miei quadri che sono in vendita (v. blog La pittura http://eliseooberti.blogspot.com/) e i miei libri (v. http://ilmiolibro.kataweb.it/community.asp?id=3605).
In caso di improvviso e prolungato black out fotografico e di assenza in rete, non preoccupatevi: probabilmente non sarà dovuto a un mio decesso ma a quello del pc o della macchina fotografica! J
Grazie e buona vita a tutti!

P.s. non mi illudo per nulla, ma just in case metto gli estremi per il bonifico: Eliseo Oberti, Banca Intesa San Paolo, c/c 3731, Filiale di Gorle (Bg), Italia -    IBAN:   IT30 T030 6953 1001 0000 0003 731    BIC:    BCITITMM


ONLINE  o BLACK OUT, a voi la scelta! J


Cliccate sulle foto per ingrandirle ed apprezzarle maggiormente-
Molte più foto sono nel mio spazio in Facebook.
Chi desidera visionarle mi chieda il contatto specificando il motivo “fotografico”.
Grazie.



Altri link dell’autore:

Il canale in You Tube dove trovare tutti i minivideo di Gentleman Gipsy:

La pittura:

Le foto di“pop art”: curiosità, stranezze e poesia del mondo come lo vedo io:

I libri pubblicati:




2 commenti:

  1. ciao Eliseo, ti ho fatto una piccola donazione... non so molto di fotocamere ma vedo che oggi con 400 euro ci esce un buon portatile.
    Tieni duro.... anche io sto avendo un pò di problemi col lavoro.
    A volte penso di andare in Messico dove ho una coppia di amici che vive a due passi da Puerto Escondido (Mazunte... cercala!).

    RispondiElimina
  2. Ciao Andrea. Sei uno dei pochissimi che si fa vivo e che dà segnali. Questo, per quanto mi riguarda, ti fa onore. Grazie di cuore e in bocca al lupo anche a te. Vai in Messico se hai qualche possibilità di lavoro. Anni fa sono passato da Oaxaca che è la città più vicina, ma non passai lungo la costa da quelle parti. Un abbraccio e se passi a Bergamo in questo periodo fammi sapere che ci vediamo senz'altro. Grazie

    RispondiElimina